Questo è il motivo per cui sei più motivato di notte

Vi è mai capitata di porvi questa domanda e non riuscire a darvi una risposta?

Come mai sono così motivato ed energico la notte, quanto in realtà dovrei essere stanco e pronto per andare a dormire?

Io in primo luogo mi sono posto spesso questa domanda, ma quando ho scoperto essere un quesito comune, ho deciso di chiarire in un articolo che cosa si cela dietro alla motivazione notturna e come riuscire a sfruttarla al meglio per i tuoi obiettivi.

LA MOTIVAZIONE NOTTURNA

 
Qualche anno fa ero la persona più mattutina che conoscevo. 
Sull’onda della crescita personale avevo iniziato a svegliarmi molto presto il mattino (circa alle 3:30) e andare a dormire relativamente presto la sera (verso le 21:30/22:00).
Oggi, a distanza di due anni, ho completamente invertito il mio sleep schedule, ma non per motivi professionali, semplicemente perché ho notato un cambio radicale di energie.
 
Attualmente in una giornata “normale” vado a dormire verso le 2/3 del mattino e mi sveglio intorno alle 8:30/9. La mattina sono completamente scarico di energie, nonostante molto lucido mentalmente. Ho poi un picco di energie nel tardo pomeriggio (a partire dalle 18:00) che dura fino a circa le 20:00. Dopo qualche ora di scarica, intorno alla mezzanotte ricevo un boost finale di motivazione e di energia per lavorare ai miei progetti, andare a correre, andare in palestra o pulire la casa.
Ora, per favore, evitate di pulire la casa all’1 del mattino perché causereste non pochi disagi ai vicini.
Se invece, come me, notate che allenarsi la sera vi rende più performanti, prendi la tua borsa e lanciati in palestra! Non devi per forza ascoltare i centinaia di guru che ti diranno che bisogna solamente allenarsi al mattino.
 

Per me è il discorso dell’energia è sempre stato critico. Ho sempre cercato, e cerco tuttora, di strutturare la mia giornata in modo che possa sfruttare al massimo le mie energie e la mia lucidità mentale per portare a termine ciò che devo.
E dopo aver scoperto che non sono l’unica persona su questo insignificante pianeta che è più motivato durante la notte, mi sono concentrato sul perché.

ALLA (NON) RICERCA DEL PIACERE ISTANTANEO

 
Ormai, lo sprai meglio di me, siamo diventati una società sempre alla ricerca del piacere istantaneo, di quei bagni di dopamina che ci fanno sentire bene per qualche manciata di minuti dopo aver mangiato una fetta di torta, dopo aver fatto sesso o guardando la nostra serie preferita davanti alla televisione con delle Chips (anche se la dopamina non viene rilasciata durante l’attività… discorso complesso che potremmo approfondire in un altro articolo).
 
Molto spesso quando siamo al lavoro non vediamo  l’oro di poter tornare a casa, accendere Netflix e riempirci di Dopamina per de-stressare la giornata lavorativa.
Oppure decidiamo di non andare in palestra perché alle 19:00 abbiamo una cena insieme al nostro partner. 
La notte invece cambia qualcosina. E per spiegarlo dobbiamo fare riferimento al modello dell’auto-controllo di Ainslie-Rachlin 
Non starò qui a spiegarvi che cosa ci insegna questo modello e che cosa indica il grafico perché diventerebbe troppo lungo questo articolo. Andiamo subito alla pratica.
Quello che succede è che verso la fine della giornata (quindi al notte o la sera tardi) piccoli e grandi soddisfazioni sono alla stessa distanza, visto che l’unica cosa che ci rimane da fare è andare a dormire per le 7 ore successive. Non ci sono quindi “ricompense” istantanee come guadare la TV, mangiare, fare sesso, giocare ai videogiochi – perché ci rimane solamente il letto per dormire e l’hard reset della giornata intera. Quello che succede è che in quel momento è per noi indifferente che tipo di ricompensa scegliere e piuttosto che le soddisfazioni istantanee, optiamo per soddisfazioni a “lungo termine”, come andare in palestra, dipingere, lavorare.
 

PERCHÉ LA NOTTE E NON IL MATTINO

 
Semplice. Perché la notte siamo soli. Non c’è il nostro capo che ci sta con il fiato sul collo a guardare che cosa stiamo facendo al lavoro. 
Non c’è nessuno che ci possa in qualche modo disturbare.
La palestra, se hai la fortuna che la tua è aperta anche di notte, sono tutte vuote solo per te. 
Mentre lavorate non arrivano e-mail, messaggi, chiamate – nessuno vi può disturbare e più importante: nessuno lo potrà fare neanche in futuro! Perché la giornata è finita, non avete più nulla davanti se non andare a dormire – quindi perché non spingere ancora un po’ sull’accelleratore utilizzando questo momento magico che è la notte?
 
Il non avere responsabilità, non essere stressati dai compiti quotidiani e non essere continuamente disturbati, mettono la nostra mente in un estremo stato di calma e pace (tipico del sonno) che ci permette di lavorare, pensare e fare in modo più creativo, calmo e con più passione.

GLI EFFETTI NEGATIVI

Se non sei una persona notturna non voglio che da questo articolo tu ti metta ad andare a dormire alle 3 del mattino tutti i giorni. Se ti senti stanco sia la sera che la mattina e dormi più di 9 ore la notte, il problema energetico è molto probabilmente da un’altra parte (alimentazione, esercizio fisico…)

Con questo articolo volevo aiutare chi, come me, ha sempre molta energia in corpo e vuole capire in che modo si possa sfruttare meglio e soprattutto a che ora sfruttarla. Come hai letto io ho fatto il cambio radicale dallo svegliarmi presto all’andare a dormire tardi.

Prima però di lasciarti sperimentare la migliore routine per te, voglio renderti attento su alcuni piccoli aspetti negativi che può avere lo stare svegli così tardi.

La routine obbligatoria
Se dovete essere sul posto di lavoro alle 7 del mattino, molto probabilmente non è il massimo adottare questo stile di vita. 
Stare svegli a lungo la notte vi può sì dare un incredibile boost di energie e motivazione, ma la mattina vi farà sentire più stanchi del solito e sarete molto meno motivati di andare al lavoro.
 

Questo è purtroppo un grande effetto negativo che va gestito dal singolo individuo. Cercate di non estremizzare e mantenere un buon equilibrio sonno-veglia. Siate regolari e costanti ed il vostro corpo vi aiuterà adattandosi ai nuovi orari e calibrando le vostre energie.

Il ritmo circadiano
Il nostro ritmo circadiano utilizza il sole per gestire i livelli di energia o la temperature corporea. Durante la notte, in essenza di luce, il corpo produce melatonina, un ormone che ci permette di addormentarci. Tante funzioni biologiche più l’attività enzimatica aumentano automaticamente durante le ore notturne.
 

Stando svegli di notte, nonostante noi non ci sentiamo stanchi, può avere degli effetti negativi su questi processi biologici che, se non regolati a dovere, può portare ad effetti negativi sul sistema immunitario e di conseguenza sulla nostra salute.

La cosa importante è mantenere costante l’orario di addormentamento e di sveglia al mattino, ricordando al tuo corpo qual è il tuo ritmo giornaliero. Il mattino assicurati di avere una stanza buia in modo che non entri luce, e la sera, se devi rimanere sveglio più a lungo, utilizza la luce per bloccare la produzione di melatonina. 
 
La gestione del caffè è un argomento a parte
 

CONCLUSIONE

Come hai potuto leggere la motivazione notturna è causata dal cervello che la notte preferisce il piacere a lungo termine (quindi qualcosa di impegnativo) piuttosto che la gratificazione istantanea perché ormai non c’è più nulla da fare se non dormire. A ciò si aggiunge un ambiente di estrema calma, simile a quello che si può trovare il mattino presto, in cui non esistono distrazioni o stressor che possono deviare la nostra concentrazione.

L’aumento della creatività che tanti notano la notte non deriva da un motivo biologico o psichico, ma dal semplice stato di estrema calma e concentrazione che queste ore della giornata forniscono.

Se come me ti trovi in questa situazione, cerca di sfruttare al meglio questa motivazione per fare qualcosa di utile o necessario. Ricordati però di non esagerare e di adattare gli orari in base alla tua routine e costruendo un ritmo circadiano intorno ai tuoi nuovi orari. Non puoi pretendere di andare a dormire alle 4 del mattino e svegliarti alle 7 perché compromitteresti troppo il tuo sonno.

Fammi sapere come funziona.
Be strong,

Jacopo

 

Altri Post
Social
Scroll to Top

Unleash your infinite potential

Download this free audio training and get the clarity and confidence to build your dreams, on your terms.

Unleash your infinite potential

Download this free audio training and get the clarity and confidence to build your dreams, on your terms.